mercoledì 2 marzo 2011

Come creare lo stampo per un oggetto in fimo



Chi segue il mio blog saprà che purtroppo in questo periodo sono particolarmente impegnata ma un pensiero per voi c'è sempre. Per questo, dal momento che anche io dovrò realizzare degli stampi vorrei condividere questo post che ho trovato su misshobby.

Questo il testo dell'articolo di misshobby:


Allora ragazze, se ne è già parlato tanto, ma vorrei condividere con voi la mia esperienza sugli stampi in gomma siliconica e sul loro utilizzo pratico con le paste polimeriche.
Vi racconterò ciò che faccio io, le mie esperienze ed i piccoli accorgimenti che ho imparato ad usare con la pratica.
La gomma siliconica bicomponente in pasta è semplicissima da usare, velocissima nell'indurimento e molto fedele nella resa del dettaglio. Atossica, può anche essere usata per creare stampi alimentari, per fare dei cioccolatini ad esempio. Unica pecca... è un po' cara! Ma vi assicuro, la spesa vale il divertimento.
Primo sforzo... andate al negozio di modellismo o di belle arti e lasciategli dai 30 ai 50 euro per 500 grammi di gomma...
Quando avrete superato questo trauma, andate a casa e mettetevi al lavoro.
Come prima cosa prelevate da ciascun barattolo una quantità uguale di pasta, fate 2 palline per controllare ad occhio che il volume sia equivalente, quindi iniziate ad impastarla tra le mani, fino a che le due componenti non si saranno amalgamate bene. Fare ciò è molto semplice, dal momento che le 2 paste hanno due colori diversi. Quando il colore ottenuto sarà omogeneo, allora l'impasto sarà pronto. Ricordate che la pasta indurisce in 5 minuti, quindi fate velocemente questa operazione, perchè appena le due componenti si mescolano, inizia il processo di indurimento.
Prima di tutto ciò, vi sarete procurate un piccolo contenitore leggermente più grande dell'oggetto di cui volete creare lo sampo. Esempi: il tappo di qualche bottiglia di detersivo / succo di frutta / latte, le scatoline dei formaggini, il coperchio di una scatolina in cartone da gioielli, etc... Guardatevi intorno insomma, aguzzate l'ingegno e di certo troverete ciò che fa al caso vostro!
Ponete la pallina nel contenitore, quindi inserite al centro l'oggetto che volete clonare e spingetelo bene a faccia in giù. Livellate il bordo di modo che la superficie sia pari, rimuovete l'eventuale pasta in eccesso ed attendete 5 minuti.
Il vostro stampo è pronto!
Io spesso non uso nemmeno il contenitore, ma semplicemente appoggio l'oggetto su di un piano e ci schiaccio sopra la pasta. Regolarizzo i bordi con le mani in modo da rendere lo stampino rettangolare o circolare, a seconda dell'oggetto e poi procedo come sopra. Davvero semplice ed intuitivo.
A questo punto avete il vostro stampo. Come utilizzarlo al meglio con il fimo? Basta seguire qualche semplicissimo accorgimento:
1) Create stampi che abbiano un minimo di superficie di bordo, di modo che poi sia facile inarcarli per far uscire la forma ottenuta senza toccarla con le dita.
2) Preparate una pallina di fimo, poi con un pennellino piatto da pittura, "infarinate" accuratamente lo stampo con del borotalco, date una soffiatina finale per togliere quello in eccesso, quindi mettete la pallina di fimo nello stampo e schiacciate bene, livellate il retro, eliminate il fimo che "straborda" con un cutter. Fondamentale è adesso, modellare i bordi del vostro oggettino (ancora quando è nello stampo) lisciandoli ed arrotondandone gli spigoli con un dito leggermente imborotalcato (attente a non esagerare!) Il borotalco toglierà anche dal retro dell'oggetto le antiestetiche impronte digitali, strofinate con delicatezza il vostro ditino sul retro dell'oggetto facendo movimenti circolari.
3) Preparate un piatto con della carta forno sopra, su cui dovrete far cadere l'oggetto. Ora inarcate delicatamente lo stampo... naturalmente rivolto verso il basso, e vedrete che la forma uscirà facilmente. Non toccate il vostro oggettino per ora! Mettetelo in frigo per una ventina di minuti (d'estate servirà piu tempo). Quando sarà ben freddo e dunque più duro, solo allora potrete intervenire ad esempio per infilare i chiodini per il montaggio come charm. In questo modo manterrà meglio la forma.
Non vi resta che infornare, adesso, la vostra meravigliosa opera!
Spero di avervi aiutate e di non avervi detto cose che già sapevate! Allego una foto di una mia creazione ottenuta proprio con uno stampo in gomma siliconica e con il fimo.
Resto a vostra disposizione per eventuali domande e curiosità, e nel frattempo vi saluto! Chiara
Chiudo con un bel video di Sarubbest che vi fa vedere come usare la pasta bicomponente
http://www.youtube.com/watch?v=PSgBRsoHBzc
Spero di esservi stata utile ^_^

3 commenti:

Genny on 17 agosto 2011 23:53 ha detto...

molto molto interessante...grazie

Ales on 27 dicembre 2011 13:20 ha detto...

grazie!!
sono sono all'inizio, ho appena scoperto il fimo e me ne sono innamorata!
ti seguo con piacere, se vorrai ricambiare ne sarei onorata!
http://lecreazionidiales.blogspot.com/

Charlotte and Cernit on 25 settembre 2012 14:15 ha detto...

Ciao!!! BELLO questo post. :D
Non capisco perchè l'utilizzo degli stampini, talvolta, venga condannato. Ogni "artista" sarà libero di fare ciò che vuole , no!?
Ho scritto un post proprio ora sul mio blog, se passi ne sarei felicissima!:)

Posta un commento

 

I nostri shop online

Followers

Visitatori

Copyright © 2009 Blogger Template Designed by Bie Blogger Template Vector by DaPino